Carlo Alberto Tregua “Sud protagonista, ma prima siamo italiani”.

Carlo Alberto Tregua “Sud protagonista, ma prima siamo italiani”.

Ponte sullo Stretto, Carlo Alberto Tregua: “È una struttura che va fatta, per non vanificare la Salerno-Reggio Calabria”

Il direttore del Quotidiano di Sicilia Carlo Alberto Tregua: “Continuare a dire che ci sono altre cose da fare è un modo per non fare nulla”

Fonte La7

Carlo Alberto Tregua su TGR Sicilia con “Sud protagonista, ma prima siamo italiani”

Fonte QdS TGR Sicilia

Carlo Alberto Tregua, direttore e fondatore del “Quotidiano di Sicilia”, è stato protagonista di un servizio di TGR Sicilia, durante il quale ha presentato il suo ultimo libro, frutto di anni di indagini sul territorio e analisi: “Sud protagonista, ma prima siamo italiani” è il titolo del testo, incentrato sul Meridione e sul gap Nord-Sud, da sempre al centro dell’attività professionale di Tregua.

“Se la Lombardia fosse stata al posto della Sicilia e la Sicilia al posto della Lombardia, la situazione economica, sociale e infrastrutturale sarebbe quella che è?”. Questa la domanda dalla quale parte il direttore di Quotidiano di Sicilia nella presentazione del suo ultimo libro.

Carlo Alberto Tregua, la Questione meridionale in “Sud protagonista, ma prima siamo italiani”

Il Quotidiano di Sicilia, primo giornale dell’Isola per diffusione, dal 1979 – anno della fondazione – affronta i temi del dibattito pubblico da una prospettiva differente, con una visione attenta non alla “cronaca calda” ma all’approfondimento, all’inchiesta e alle prospettive future di una terra – la Sicilia – ricca di problemi ma anche di potenzialità.

“Sud protagonista, ma prima siamo italiani” affronta la Questione meridionale in tutti i suoi aspetti, dal gap infrastrutturale alla pubblica amministrazione, dall’utilizzo dei fondi pubblici alla gestione dell’ambiente. “La Questione meridionale, che si tratta da oltre 160 anni, finisca di essere una questione meridionale e diventi questione di tutto il Paese“: questo è l’appello di Carlo Alberto Tregua, che con il suo libro si pone l’obiettivo di presentare un’Italia “vista da Sud”, regalando ai lettori una visione nuova, autentica e reale (nel bene e nel male), del Mezzogiorno.

Non di soli problemi è fatta la Sicilia, terra meravigliosa. Alla domanda “Cosa c’è di positivo in Sicilia?”, il numero uno di QdS risponde senza dubbi: “La positività è nell’isola. La Sicilia è l’isola più bella del mondo e non è una frase fatta. La gente viene nonostante non vi sia un’organizzazione”.

Un modo per risolvere la Questione meridionale? Per Carlo Alberto Tregua esiste: “Ritengo che a monte di tutto bisogna conoscere e rispettare i valori collettivi. Il primo di questi è fare il proprio dovere. Se ognuno fa il suo dovere, gli altri ottengono il loro diritto”.

Fonte QdS

Share this Post